Daniele Cassioli

Daniele Cassioli è nato nel 1986; instaura un viscerale rapporto con lo sport fin da piccolo.

Nonostante la cecità, ha sempre fatto sport con entusiasmo per vivere nuove emozioni.
Quello che è diventato la sua casa è lo sci nautico, nel quale ha vinto 17 titoli mondiali e 17 europei, stabilendo record europei e mondiali, per la precisione: salto e figure (campionato del mondo) e slalom (campionato d’Europa).

Crescendo, ha pensato di portare lo sport anche nel lavoro. Si laurea con lode nel 2008 in Fisioterapia e successivamente intraprende un percorso per diventare osteopata, parallelamente ad altri corsi per strutturare la sua formazione.

La mancanza della vista, che Daniele considera un punto di forza nel suo lavoro, gli ha regalato la possibilità di stringere con i suoi pazienti un rapporto umano, oltre che professionale.

Dal 2013 al 2016, è stato responsabile dello staff fisioterapico del Legnano Basket, squadra che milita in A2, secondo campionato italiano. Questo incarico ha spinto Daniele a studiare altri modelli sanitari di società sportive di alto livello, per accrescere il proprio bagaglio nozionistico e di esperienza.

Ha quindi intrapreso una serie di confronti con staff medici di società di pallacanestro di serie A, dell’NBA, di squadre di calcio di Serie A italiane e internazionali, oltre a collaborazioni con atleti paralimpici e con il centro Coni dell’Acqua Cetosa, massima espressione della sanità in ambito sportivo-istituzionale italiano. Da quest’ultima ne è nata una collaborazione ancora in essere.

Risulta decisivo stringere rapporti con figure professionali preparate e addestrate allo sportivo: per questo motivo ho creato una serie di contatti con ortopedici specifici per ogni articolazione, radiologi navigati nella diagnostica per immagine negli atleti e preparatori fisici di stampo moderno.

Condividi